Posts Tagged ‘tecniche composizione’

5 consigli per il tuo prossimo photowalk notturno

Tappeto volanteAdoro i photowalk! Sono un’occasione meravigliosa per condividere la passione per la fotografia con altre persone. Si chiacchiera, ci si scambiano idee e consigli su tecniche e trucchetti. Nel frattempo si passeggia, magari in un posto nuovo. Persino i luoghi familiari vengono vissuti in maniera diversa. L’attenzione per i dettagli e per le inquadrature fa scoprire nuovi scorci, anche qualora si stia percorrendo il tragitto quotidiano per recarsi al lavoro. Di notte poi ogni luogo cambia pelle e si trasforma con le luci della notte che aggiungono un pizzico di magia. Ma come sfruttare al meglio una simile occasione per scattare delle foto super? Ecco i miei 5 consigli per migliorare un’esperienza già unica di per sé.


7 spunti per migliorare la composizione

Spesso un soggetto interessante non basta per scattare una fotografia d’impatto. Il soggetto riveste la sua importanza ma con una composizione adeguata si può esaltare rendendolo qualcosa di speciale. Nell’ambito della composizione esistono molte regole che è bene conoscere. Abbiamo già parlato di tecniche di composizione ma questo vasto tema non si esaurisce qui, vediamo insieme quali altri elementi per valorizzare un soggetto si possono sfruttare.


40 domande da porsi prima di scattare

Qualche giorno fa ho trovato un articolo scritto in maniera un po’ ironica ma nel quale vi sono numerosi spunti interessanti. L’autore (Jan Neault Phillips) riporta le 40 domande che si pone prima di premere il pulsante di scatto. Certo a prima vista sembra complicato specie se state fotografando dei bambini che non stanno mai fermi, ma credo sia utile per poter effettivamente imparare a scattare in maniera consapevole. Farsi delle domande e cercarne le risposte è un buon modo per acquisire una consapevolezza maggiore delle tecniche fotografiche di base. Il tempo e l’esperienza aiuteranno ad automatizzare questo processo. Il consiglio è sempre lo stesso: scattate, scattate, scattate. Ah quasi dimenticavo…ovviamente l’ultima domanda è “Mi sono lasciato sfuggire un momento speciale?”


Le Proporzioni Auree

Continuando l’esplorazione delle regole di composizione iniziata nel post precedente parliamo di una serie di paradigmi che si basano sulle Proporzioni Auree. È un concetto matematico antico di millenni. Fu inizialmente studiato dai seguaci della scuola di Pitagora nel V secolo a.C., se ne occupò Fibonacci nel medioevo,  Frà Luca de Pacioli nel rinascimento lo trattò nel suo De divina proporzione fino ad arrivare ai giorni nostri con il Manuale di estetica di Gustav Fechner. Di questa proporzione se ne avvantaggiarono scultori e pittori, matematici di tutte le epoche ne studiarono le fantastiche proprietà e al giorno d’oggi i fotografi continuano ad usarla per creare composizioni armoniose.

Questo post fa parte di una serie di post dedicati all’approfondimento delle tecniche di composizione fotografica. Puoi trovare gli altri articoli nella pagina degli Appunti sulla composizione


La Regola dei Terzi

Come accennato nel post precedente inizio a parlare delle tecniche di composizione partendo dalla più semplice ed immediata da applicare: la Regola dei Terzi. Questo paradigma è una semplificazione delle Proporzioni Auree a cui verrà dedicato un articolo a sé. Permette di ottenere un’inquadratura sufficientemente bilanciata senza perdersi in calcoli matematici complessi. Vista la sua semplicità è sicuramente la regola di composizione che tutti dovrebbero conoscere.

Questo post fa parte di una serie di post dedicati all’approfondimento delle tecniche di composizione fotografica. Puoi trovare gli altri articoli nella pagina degli Appunti sulla composizione


 
QR Code Business Card
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: