Categoria: Tips

Lightroom workflow: come organizzare le keyword

keyword

Uno dei metodi più funzionali per organizzare il proprio archivio con Lightroom è senza dubbio quello di usare le Parole Chiave o Keyword.

Come abbiamo già avuto modo di vedere, le keyword hanno il vantaggio di poter descrivere ogni singola foto sotto diversi aspetti, descrivendone il contenuto o altre caratteristiche. Di contro, se usate senza un criterio, tendono ad appesantire il workflow e dopo qualche tempo rischiano di diventare un tale casino da farle ingiustamente abbandonare.


Lightroom e le impostazioni di sviluppo di default

 Imposta-default-cover

Ricominciamo a parlare di Lightroom dopo una lunga pausa. Spero di riuscire a riprendere a scrivere con costanza visto che ho in mente di parlare di una serie di argomenti che culmineranno nella creazione di una nuova raccolta di post per descrivere in maniera aggiornata quello che è il mio workflow con Lightroom. Una versione scritta circa due anni fa la potete trovare qui e si basa su Lightroom 3. Da allora molte cose sono cambiate, prima fra tutte Lightroom stesso che ha messo a disposizione un nutrito numero di aggiornamenti.

Cominciamo questo percorso parlando delle impostazioni di sviluppo di default. Ci sono diversi punti in cui è possibile impostare un default ma ognuno di essi ha vantaggi e svantaggi dipendenti da come usate Lightroom. Vediamo quali sono e le caratteristiche di ognuno.


Aggiornamento di Adobe Creative Cloud: l’errore U44M1I210

CC-update

Qualche giorno fa l’applicazione Creative Cloud Manager mi segnala un aggiornamento per Photoshop, la versione 14.1.2. Come al solito ho premuto sul pulsante Update. Parte il download dell’aggiornamento (circa 170 MB) ma quando si tratta di iniziare l’installazione si blocca con l’errore U44M1I210: failed to extract update. Cercando un po’ in rete, principalmente sui forum del supporto Adobe non ho trovato grandi consigli se non quello di reinstallare il Creative Cloud Manager (non le applicazioni installate, solo il manager), cosa che non ho fatto perchè troppo lunga.


Lightroom Time Saver Tool: copia & incolla e sincronizza impostazioni

Uno dei più grossi vantaggi di Lightroom è la possibilità di processare un gran numero di foto in poco tempo. Questo vantaggio non è dato dalle prestazioni, che a dire il vero, nell’ultima versione e con i RAW della D800 sono un po’ basse, ma grazie ad una serie di automatismi che permettono di riutilizzare su altre foto simili, gran parte del lavoro svolto su una foto. Esistono diversi modi per applicare le stesse impostazioni a più scatti. Abbiamo già parlato dei preset che permettono di salvare e riutilizzare un certo mood, oggi vediamo come usare il copia & incolla per le impostazioni.


Come usare i DNG per mettere a dieta l’archivio

Da quando ho comprato la Nikon D800E la dimensione del mio archivio ha cominciato a lievitare in maniera abbastanza rapida. L’avevo messo in conto per le foto di lavoro, ma avevo sottostimato la quantità di foto ricordo.  Quelle che si fanno con la reflex e che non sono esattamente dei capolavori ma semplicemente delle istantanee per fissare un ricordo. Parlo della maggior parte delle foto delle vacanze, quelle del compleanno di mia moglie o della recita di mio figlio. Sono splendidi ricordi ma a 36 megapixel sono ingombranti.

Lo spazio su disco costa poco ma la difficoltà di gestire diverse copie di backup e moli di dati importanti è comunque un problema. Una buona possibile soluzione è arrivata con Lightroom 4 in quanto ha portato con se le nuove specifiche per il Digital Negative di Adobe (DNG) che introducono il formato lossy (e un’altra cosetta interessante) di cui mi sono occupato nei due post precedenti.


 
QR Code Business Card
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: